Fattura Elettronica

La fattura elettronica verso la PA

Obbligatoria anche per il Consorzio dal 31 marzo 2015

Dal 31 marzo l’obbligo della fatturazione elettronica, già vigente per altre amministrazioni, si estende anche ai Comuni e alle loro forme associative (a seguito dell’art. 25 del DL 24 aprile 2014 n. 66). Perciò, da quella data, il CISAP non potrà più accettare fatture in formato cartaceo, ma solo quelle trasmesse in forma elettronica, con il contenuto e il formato previsti dal DM 55/2013.

I dati necessari per l’invio della fattura elettronica al Consorzio CISAP sono questi:

Denominazione ente Consorzio CISAP
Codice univoco ufficio F4HHIP
Nome dell’ufficio CISAPFATEL
Partita IVA 07477280015
Codice fiscale
95546580010

Il codice univoco dell’ufficio indica l’ufficio deputato in via esclusiva alla ricezione delle fatture elettroniche.

Nella fatturaPA, che deve essere predisposta in formato XML, occorre inserire
– il codice univoco in corrispondenza del “Codice destinatario”
– il numero dell’impegno in corrispondenza del ”Codice della commessa o della convenzione”.

La fatturaPA richiede molti dati obbligatori da indicare nel documento:
– informazioni ai fini fiscali
– codice identificativo dell’ufficio destinatario della fattura (IPA)
– CIG (Codice Identificativo di Gara), tranne che nei casi di esclusione dall’obbligo di tracciabilità di cui alla Legge 136/2010

Ulteriori informazioni facoltative possono essere inserite a seguito accordi tra le parti, quali ad esempio l’ufficio di destinazione del bene/servizio all’interno dell’ente.

Non sono previste esclusioni, né soggettive (ad esempio piccoli fornitori) né oggettive (ad esempio fatture di importo minimo).

Ulteriori informazioni sul sito www.fatturapa.gov.it

 

torna all'inizio del contenuto